Istanbul, vietati dalle autorità i Queer Olympix: «Necessario tutelare la morale pubblica»

l 24 agosto, poco prima dell’inizio della 2° giornata dei Queer Olympix che si sarebbero dovuti concludere oggi, il team organizzativo è stato informato del divieto imposto dalle autorità locali.

Recatesi infatti a Kalam?? (sobborgo del versante asiatico di Istanbul) nell’area predisposta per le gare, 20 persone dell’equipe e delle squadre partecipanti hanno trovato poliziotti in tenuta antisommossa e due cannoni d’acqua.

È stato quindi loro notificato che il governatore distrettuale di Kad?köy aveva vietato la manifestazione come «precauzione contro le provocazioni che potrebbero avere luogo in ragione delle sensibilità sociali». Ma anche per «prevenire eventuali crimini» e «tutelare la salute pubblica, l’ordine pubblico e la morale pubblica in accordo con la legge 2911/2017»

Nel weekend erano attese circa 130 persone per i tornei di calcio, beach volley e salto in lungo dei Queer Olympics, le cui precedenti edizioni si sono sempre volte a Istanbul ma senza alcuna difficoltà.

Leggi di più su gaynews.it

Share